Fegato sano si grazie

Fegato sano si grazie

Numero risultati per pagina
Ordina per
N. prodotto: DRY
32,00 *

Disponibile
possibilità di spedizione entro PRONTA CONSEGNA 1 giorni

* Prezzi IVA inclusa più spedizione

 

Per un’ottimizzazione delle funzioni epatiche

HAPPY LIVER DRY

Mangime complementare per Cavalli

Happyliverdry è un innovativo prodotto basato su un ceppo di Saccharomyces cerevisiae caratterizzato da estratto officinalis di cardus marianus L. con un naturale apporto di glutatione. EPATOFIG.jpg

Il glutatione, tripeptide risultante dalla combinazione dei tre aminoacidi cisteina, acido glutammico e glicina ,è il più potente fra gli antiossidanti prodotti dall’organismo. E' un potente antiossidante, e come disattivatore di radicali liberi protegge le cellule, i tessuti e gli organi vitali del corpo.

Insieme con il selenio forma l'enzima glutatione perossidasi che ha una importante funzione antiossidante a  livello intracellulare. Il glutatione possiede una grande capacità disintossicante grazie alla sua capacità di chelare i metalli pesanti e tossici (es, Pb, Cd, Hg ed Al)  eliminandoli dall’organismo .

Il glutatione aiuta il fegato a disintossicarsi ed a prevenire possibili danni causati dall'eccessivo consumo di alcool, micotossine , farmaci . E' più efficace della vitamina C nel migliorare l'utilizzo e la biodisponibilità del ferro, neutralizzando  gli effetti tossici di alcuni agenti esogeni come i nitriti, nitrati, clorati, derivati del benzolo, derivati del toluolo,  anilina etc.

Questi elementi danneggiano l'organismo con un meccanismo insidioso: producono un'ossidazione del ferro trasformandolo dalla sua naturale forma ferrica (Fe3+) nella forma ferrosa (Fe2+) rendendo così il sangue incapace di trasportare l'ossigeno, causando inoltre un'aumento della metaemoglobina (dal 1/2% fino ad un livello a volte mortale del 20/30%).

Elimina i radicali liberi che si formano dalla perossidazione dei lipidi che, causando la rottura di certe membrane,  hanno un impatto negativo su DNA ed RNA e di conseguenza determinano distorsioni cellulari e disfunzioni  biochimiche.

Quanto al sistema immunitario, il glutatione è strettamente legato all'attività fagocitica di specifiche cellule  polmonari. Quando passano gli anni il livello del gluatione presente nel nostro organismo diminuisce:  aumentando il livello del glutatione esogeno possiamo mantenere in piena funzionalità il sistema immunitario.TORNA

 


Nei soggetti sportivi HAPPY LIVER DRY   aiuta a superare gli stati  di stress da adattamento o sovrallenamento, caldo, forzature o errori

EPATOFIORE.gif

 alimetari.

 

 Il Cardo mariano (Silybum marianum o Cardus marianus L. ) è una pianta presente in tutto il  bacino del mediterraneo conosciuta ed utilizzata fin dall'antichità per risolvere i problemi epa tici. I derivati del Cardo mariano sono oggi utilizzati in terapia nei disordini epatici, nelle epa titi, nella cirrosi epatica, nelle intossicazioni e negli avvelenamenti, nei disturbi della digestio ne collegati a un anormale funzionamento del fegato. L’ attività del Silybum marianum  dipende in particolare da un principio attivo scoperto in tempi recenti nei semi, la silimarina, una miscela di silibina, silicristina e silidianina  nel rapporto 3:1:1 .torna

 

  COMPOSIZIONE

Lievito di Sacaaharomyces cerevisiae arricchito in GLUTATIONE, Lievito di Kluiverromyces fragilis , Farina di carrube denocciolate, DL-Metionina (50.000mg/kg), L.Lsina (40.000mg/kg), Estratto secco officinale di Cardus marianum, Betaina HCL, Destrosio, Aromi.

 

  INTEGRAZIONE PER KG

Vitamina b1 (100 mg,) Vitamina E ( da alpha -tocoferolo 91%) mg 13,

Vitamina C (da acido ascorbico) mm 13 ,Colina ( da colina Cloruro) mg 52.00

Betaina HCL (trimeltiglicina  mg 20.000

  MECCANISMI D’AZIONE

 Numerosi studi scientifici hanno portato alla scoperta dei molteplici meccanismi d'azione a

 livello epatico.

 

1)Azione epatoprotettiva: la silimarina svolge attività epatoprotettiva, antinecrotica e lipotropa migliorando la funzionalità dell’epatocita grazie a due meccanismi –

 

a)      inibisce in maniera non competitiva la lipossigenasi e la ciclossigenasi ridimensionando  così i processi infiammatori nel fegato. Inoltre la    silimarina dà inibizione del citocromo P450  (che normalmente aumenta la tossicità di alcune sostanze), induce l'aumento del glutatione

 ridotto e totale (una molecola utilizzata dalle cellule epatiche per la detossificazione), aumenta la stabilizzazione di membrana lisosomiale degli epatociti in modo da impedire agli agenti epatotossici di penetrare nella cellula; tale azione si manifesta mediante una attività

 antiradicalica 10 volte superiore a quella della vitamina E, e tramite una regolazione del  ricambio dei fosfolipidi di membrana (cellulare e lisosomiale)

 

b)     effetto biometabolico: la silimarina è capace di stimolare l’attività della Polimerasi A dei  nucleoli cui segue un aumento della sintesi di RNA ribosomiale che si traduce in un aumento  della sintesi proteica, indispensabile per una accelerata rigenerazione. La silimarina è inoltre

 capace di antagonizzare, per blocco recettoriale, le tossine dell’Amanita falloidestorna

 

 2) Azione normolipemizzante: nel trattamento di malattie epatiche oltre a  verificare un miglioramento effettivo dell’attività epatica si è constatato un ab bassamento della lipemia totale, dei trigliceridi e del colesterolo dovuto alla  migliorata attività metabolica degli epatociti.

 

3) Azione tonica: si esplica grazie alla contemporanea  presenza  di  tiramina  (amina  simpaticomimetica) ad azione tonico-stimolante e del complesso silimarina che, ottimiz zando la funzionalità epatica, migliora il metabolismo generale e l’utilizzo delle risorse  energetiche.

  Intossicazioni sperimentali indotte su animali da esperimento con vari agenti epatotossici  hanno dimostrato che la somministrazione di silimarina ha protetto il fegato riscontrando , rispetto ai gruppi di controllo , una notevole diminuzione della quantità di enzimi epatici in  circolo

HAPPY LIVER  DRY

 Si tratta di un mangime complementare in polvere con silimarina al 5%, a base di estratti  officinali di Cardus marianus,particolarmente appetibile per cavalli. Per la sua specificità la  silimarina in campo equino  puo’ essere usata in maniera  profilattica o curativa per malattie  o disfunzioni epatiche ( statosi, tossicosi gravidica, aflatossicosi, intossicazioni da farmaci,  pesticidi o fitofarmaci, infestazioni da parassiti etc), e in una applicazione sportiva, in quanto  la Silimarina e’ in grado di migliorare le performances dei soggetti da competizione o da  maneggio sottoposti a esercizi ripetuti e affaticanti

si consiglia un periodo di 2-3 settimane ai seguenti dosaggi procapite per die, misuino allegato da 20 g.accuratamene miscelato nella razione di mangime. MISURINO ALLEGATO mismanico.JPG

HAPPYLIVERDRY è un AIUTO AL FEGATO COMPLETAMENTE NATURALE  torna